Rarità: Il Romanzo di Nuvolari – 1956

Il Romanzo di NuvolariTazio Nuvolari non ha mai smesso di stupire, le sue vittorie le sue imprese ancora oggi danno spunto per funambolici e sognanti viaggi tra i tracciati di tutto il mondo con le più belle e preformanti automobili.
Il Romanzo di Nuvolari del 1956 è composto da ventuno capitoli più l’Albo d’Oro che riporta le partecipazioni del “Nivola” dal 1923 al 1950 sia in Motocicletta che in automobile. Continua a leggere

    Il Libro ritrovato: Le Favolose Moto Straniere

    Le più famose Moto StranierePrefazione di Arturo Coerezza Direttore di Motociclismo, il libro viene pubblicato come il naturale completamento del primo testo di Brizio Pignacca dedicato alle Favolose Moto da Corsa Italiane . Questa collaborazione con Motociclismo consisteva nella realizzazione di articoli riguardanti   la storia  delle più famose motociclette da Gran Premio, dalle origini alle tappe principali della loro evoluzione.

    Continua a leggere

      Il Libro ritrovato: Le Più Famose Moto Da Corsa.

      LE PIU' FAMOSE MOTO DA CORSA LE ITALIANEPrefazione di Arturo Coerezza Direttore di Motociclismo, il libro viene pubblicato due anni dopo l’inizio della collaborazione dell’autore Brizio Pignacca con il mensile Motociclismo. Questa collaborazione con Motociclismo consisteva nella realizzazione di articoli riguardanti   la storia  delle più famose motociclette da Gran Premio, dalle origini alle tappe principali della loro evoluzione.

       

      Continua a leggere

        Il Libro ritrovato: In Vespa da Milano a Tokio

        In questo libro, con prefazione del Conte Giovanni Lurani Cernuschi, è presentata la cronaca dell’affascinante viaggio intrapreso da Roberto Patrignani in occasione delle Olimpiadi del 1964 dove compie in sella alla mitica Vespa 150 il raid Milano-Tokyo, percorrendo un totale di 13.000 chilometri su strada, più alcuni tratti in aereo per oltrepassare il mare.

        Continua a leggere

          Il Libro ritrovato: Corse Nel Mondo (1920-1935) Giovanni Lurani Cernuschi

          Testo finito di scrivere dall’autore il 22 novembre del 1945, con prefazione di Achille Varzi il quale scrive “un libro insomma che tutti leggeranno con curiosità, con interesse e  con giustificata emozione“. Proprio questa emozione, nonostante siano passati tanti anni, persiste ancora oggi tra le righe. Continua a leggere