Aste e Mercato: GOODING & COMPANY AD AMELIA ISLAND , 7 MARZO 2014

BMW copyL’Asta in 10 punti:
1) Tendenze. Grandi collezionisti o speculatori, tutti puntano sulle vetture originali, le cosi’ dette “conservate”. Ad esempio oggi Gooding ha battuto una Mercedes-Benz 300 SL Roadster del 1964 a $1,850,000 contro i “soli” $860,000 di un modello del 1957 completamente restaurato.
2) Le Dino Ferrari piu’ rare hanno battuto anche le piu’ ottimistiche stime degli specialisti : $580,000 per una 206 GT del 1969, $570,000 per una 246GT del 1972 “Chairs & Flares”( quasi $250,000 sopra la valutazione di partenza!) Una 246GTS del 1974 perfettamente restaurata ha raccolto $310,000 contro una stima di $325,000-$375,000.
porsche-911-carrera-2-7-rs-lightweight-70488212-1 copy3) Non tutte le Porsche piu’ rare hanno superato ogni aspettativa: mentre una Carrera 2.7 RS “Leicht” e’ stata battuta per la cifra record di $1,275,000 contro le stime che la davano fra $900,000 e $1,100,000, un 356 Carrera 2 Coupe’ del 1963 ha realizzato $500,000 contro stime da $550,000 a $650,000. Fra i modelli da competizione, solo una 356 Super Speedster che fu pilotata da Pedro Rodriguez ha superato le stime massime degli specialisti realizzando $420,000 (stime $325,000-$400,000) ma i prezzi realizzati per le altre sono comunque milionari:
$3,300,00 per la Porsche 907 vincitrice della 24 ore di Daytona del 1968, $3,000,000 per una 718 RSK del 1959.
amelia-gooding-2014-auction-01-800 copy4) Ferrari. E’ stata l’asta delle Daytona perche’, anche se i prezzi realizzati sono rimasti nelle stime o leggermente sotto, i due esemplari venduti hanno superato i $500,000, soglia su cui i prezzi delle Daytona si erano assestati. Una fantastica Daytona del 1972 ha infatti realizzato $700,000 mentre l’altra, sempre del 1972, e’ stata venduta per $600,000
Una 250 Europa GT del 1955, in splendido stato di conservazione, ha raccolto $2,500,000.
5) BMW. Grande la varieta’ dei modelli offerti da Gooding ma l’unica stella del marchio rimane la 507: una Serie II del 1958 e’ stata venduta per $1,650,000. Una raffinata 3200 CS Bertone del 1964 e’ stata battuta a $44,000, la stessa identica cifra di una Isetta 300 del 1959……
1933 ROLLS-ROYCE PHANTOM II HENLEY copy6) Grandi classiche di marche o periodi non in voga sono andate invendute o piazzate a prezzi molto bassi rispetto alle marche regine del mercato. Alcuni esempi:
1930 Avions Voisin C14 Berline. Invenduta: offerta massima $170,000, stime $250,000-$300,000.
Cord 812/SC Sportsman del 1937. Invenduta con offerta massima di $185,000 (stime $250,000-$350,000)
Packard One-TwentyConvertible Coupe’ del 1941. Venduta alla cifra irrisoria di $50,000.
Rolls-Royce Phantom I Newmarket del 1929. Vettura con grande pedigree’, CCCA Full Classic, venduta a $140,000, meno di una Porsche Targa che poco dopo ha raggiunto $177,500.
American Tourist del 1906. Invenduta con offerta massima di $170,000, stime $200,000-$240,000.
Pierce-Arrow Model 48-B del 1913. Invenduta: offerta massima $340,000, stime $450,000-$550,000.
Dual Ghia del 1958. Invenduta: offerta massima $295,000, stime $350,000- $450,000.
7) Le Inglesi. Invenduta una Aston Martin DB6 Vantage del 1966 dopo un’offerta massima di $460,000 (le stime oscillavano fra $550,000-$650,000). Sotto le stime quasi tutte le altre sportive Inglesi vendute, Jaguar comprese. Alcuni esempi:
Jaguar XK140 Roadster del 1955: $94,000 ($140,000-$160,000)
Triumph TR2 del 1955: $26,000 ($45,000-$60,000)
Austin-Healey 100/4 BN2 Le Mans: $88,000 ($110,000-$130,00)
amelia-gooding-2014-auction-02-800 copy8) Altre Italiane. Venduta sotto le stime di Gooding la Lancia Aurelia B24S Spider America: $1,175,000 contro i previsti $1,250,000-$1,550,000. Due le spiaggette vendute: a $50,000 la Fiat Shellette del 1969 e a $72,000 una 600 Jolly del 1960. Unica Alfa Romeo, una Giulietta Spider da competizione del 1956 battuta a $56,000. Invenduta una Iso Grifo del1973 nonostante un’offerta di ben $240,000 (stime Gooding $300,000-$400,000)
9) Americane. Invendute le centenarie American Tourister e Pierce Arrow, ampiamente sotto le stime l’ALCO del 1909, invenduta la classica Cord 812/SC e la Dual Ghia(per dettagli vedi sopra al punto 6). Venduta a $240,000 una Cadillac V-16 del 1932 che ha raggiunto la stima massima prevista dagli specialisti di Gooding & Co e nelle stime una Series 62 Convertible Coupe’ del 1949 battuta a $127,500. Saranno rimasti invece delusi i consegnatari delle tre Corvette presenti. Tutte del 1966 e tutte vendute ampiamente sotto i minimi previsti: $125, 000 per una 427/425 Coupe’ stimata $160,000-$200,00, $115,000 per una 427/425 Roadster stimata $140,000-180,000 , $97,500 per un’altra 427/425 Coupe’ stimata $130,000-$150,000. Molto interessante una Buick Caballero Estate Wagon del 1957 che tuttavia e’ passata di mano per $120,000 contro una stima di $225,000.
10) Regina mancata. David Gooding, grande professionista e grande esperto, raramente lascia trapelare i suoi sentimenti sul podio ma, oggi, con difficolta’ ha trattenuto il suo disappunto per la tiepida reazione della sala a una magnifica Minerva del 1930. Strano il contrasto fra l’entusiasmo degli astanti per vetture di moda che scatenano raffiche di offerte e la velata indifferenza per quello che rimane forse l’ esemplare piu’ bello di uno dei grandi marchi del passato. Anche se l’offerta massima e’ stata superiore al milione di dollari, e’ mancato quell’intangibile ingrediente, quella passione, che in un’asta rende certi momenti elettrizzanti. Il mercato ha parlato e oggi ha espresso tutto il suo fanatico entusiasmo per giovani marchi come Porsche e Ferrari, tutta la sua incuria per quelli piu’ antichi e prestigiosi. Per i veri appassionati, questa, e’ una bellissima notizia…..

Antonio Lombardi 

POSTER copyPORSCHE copyCABALLERO copyPOST-WAR SPORT +STYLE copyPRE-WAR copy1957 300SL ROADSTER copyPer le Fotografie si ringrazia GOODING & COMPANY fonte internet.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Print Friendly, PDF & Email

    La Vetrina di AutomobiliaVatrano:

    Lascia un commento